Gran Premio Nuvolari, trionfa coppia padre-figlio Vesco

Ottavo trionfo per Roberto: ho iniziato io Andrea alle gare

Redazione ANSA ROMA

Si è conclusa la trentesima edizione del Gran Premio Nuvolari nel segno dell'equipaggio numero 19 di Andrea e Roberto Vesco - Team Villa Trasqua, alla guida di un'Alfa Romeo 6C 1750 SS Zagato del 1929. È l'ottavo trionfo per Andrea Vesco, a dieci anni esatti dal primo successo al Gran Premio Nuvolari.

''Il Gran Premio è un evento che non delude mai e la Scuderia Mantova Corse, come sempre impeccabile, ha dimostrato grande tenacia e determinazione nel voler organizzare la gara. Per me è l'ottavo successo e quest'anno è stato tutto perfetto, nonostante le criticità del periodo che stiamo vivendo'' dichiara Andrea Vesco. ''È un'emozione incredibile: correre con mio figlio e vincere! È da trent'anni che partecipo al Gran Premio Nuvolari ed era da tempo che puntavo alla vittoria. La nostra è una tradizione di famiglia, una passione che si tramanda di padre in figlio e sono stato io a iniziare Andrea alle gare'' sottolinea Roberto Vesco.

Secondo classificato l'equipaggio numero 21 di Andrea Belometti e Massimo Bettinsoli - Brescia Corse, al volante di una Lancia Lambda del 1929, autori di una grande rimonta finale; al terzo Mario Passanante e Raffaella De Alessandrini - Scuderia Franciacorta Motori, equipaggio 48, a bordo di una Fiat 508 C del 1937, al quarto posto l'equipaggio 55 di Guido Barcella e Ombretta Ghidotti - Amams Tazio Nuvolari, su una Fiat 508 C del 1938, quinto classificato l'equipaggio 26 di Alessandro Gamberini e Guido Ceccardi - Classic Team, su una Fiat 514 Mille Miglia del 1930.

Nonostante la particolarità di questa edizione, 150 equipaggi sono arrivati a Mantova, provenienti da Austria, Germania, Gran Bretagna, Italia, Lussemburgo, Olanda, Repubblica di San Marino, Spagna e Svizzera.

Ventotto le case automobilistiche al via: dalle italiane Alfa Romeo, Fiat, Lancia, Maserati, Ferrari e OM alle inglesi Triumph, Aston Martin, Jaguar e Bentley; dalle tedesche Mercedes, BMW e Porsche fino alle pursang francesi firmate Ettore Bugatti. Sono50 le vetture anteguerrache hanno preso parte alla manifestazione.

Grande novità di quest'anno è stato il progetto 'GP Nuvolari Green' grazie al quale Mantova Corse ha adottato un approccio consapevole in campo di tutela e sostenibilità ambientale.

Organizzata dalla Scuderia Mantova Corse, con l'esperienza e la professionalità di sempre, la manifestazione di regolarità è riservata ad automobili d'interesse storico costruite fino al 1976, secondo le normative Fia, Fiva e Aci Sport.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie