Nissan Navara, pick-up comodo come una berlina

Motore da 190 CV e cambio automatico per superare ogni ostacolo

Francesco Fabbri CAPALBIO
PROVATA DA
ANSA MOTORI

Salire a bordo e rimanere incollati al volante macinando oltre 600 chilometri di fila fra autostrade, strade statali e sterrati per attraversare la penisola da Roma fin su, vicino al confine con la Francia. E' questo l'effetto del nuovo Nissan Navara. L'abbiamo fatto trottare a lungo nella nostra prova d'agosto e, complice il tempo libero, non gli abbiamo risparmiato davvero nulla. Anche perché, ogni volta che ci si ferma, è un piccolo dispiacere e si ha subito voglia di ricominciare.

Nell'allestimento TEKNA, con motore 2.3 diesel da 190 CV, cambio automatico a 7 rapporti, Navara Double Cab è davvero una berlina su 4 ruote motrici. Capace non solo di dare divertimento e sicurezza sulle strade bianche, anche le più impegnative, ma anche di regalare una guida morbida e sicura nei lunghi trasferimenti autostradali. Sempre in pieno comfort. Certo, il fango, la ghiaia, la terra, i carichi pesanti sono il suo habitat naturale. Quando il percorso si fa impegnativo, è sufficiente spostare il selettore sulle 4 ruote motrici per superare ogni ostacolo. E se l'impegno cresce di livello, vengono in soccorso anche le 'ridotte' automatiche. Intendiamoci: non è un'auto che 'fa tutto da sola', di quelle che fanno storcere il naso ai puristi dell'off-road. E' "semplicemente" - si fa per dire - un pick-up che sa il fatto suo, che sa trarsi d'impaccio su ogni fondo e in ogni situazione. Nei lunghi percorsi in fuori strada tra Liguria e Toscana, dove l'abbiamo provata, ne abbiamo contati a decine di Navara. Davanti ai fienili, ai casolari, a zonzo nei campi. Spesso, carichi al limite (una tonnellata circa il peso massimo trasportabile). Significa che è un mezzo di cui ci si può fidare, e chi lo utilizza ogni giorno è il miglior testimonial possibile. Quello che colpisce, in questo ricco allestimento, è il confort di bordo.

Si ha sempre l'impressione di viaggiare su una maxi berlina. Anche se intorno è tutta polvere e fango. La considerevole altezza da terra - provvidenziale il gradino che agevola la salita - consente di attraversare senza timore anche i tratturi più dissestati, di attraversare guadi, salire e ridiscendere i pendii più scoscesi. Certo, 5,30 metri di lunghezza fra cabina e cassone non sono semplicissimi da gestire, non fosse altro per gli ingombri (poco meno di due metri l'altezza). Ma l'affidabile kit di telecamere anteriori e posteriori è un compagno ineguagliabile per districarsi in manovre anche millimetriche. Il motore è potente, 190 CV, e necessario su un mezzo che pesa oltre 3,2 tonnellate.

Permette in autostrada allunghi considerevoli anche in salita, mentre sui percorsi accidentati non fa mai mancare il su appoggio. L'allestimento nasce da un approfondito studio di Nissan, che ha verificato come il design sia determinante nella scelta di un'auto. Dunque, il look è total black, dai cerchi ai vetri privacy, con un tocco di cromato sulla calotta dei retrovisori. Neri anche gli interni, in pelle. Di serie, in questa ricca versione speciale, luci diurne e fari a led, barre al tetto, navigatore satellitare 3D oltre alla compatibilità con Apple Car e Android Auto. L'esemplare in prova non era dotato di ProPilot. I consumi, considerando la mole, sono buoni: 7,5 litri/100 km sul misto ma possono diventare davvero molti di più se si indugia sull'acceleratore, o si affrontano percorsi impegnativi, magari a pieno carico. Il prezzo di listino, per l'esemplare in prova, sfiora i 40mila euro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie