ANSAcom

Vino: in Svizzera è passione da Valpolicella Ripasso doc +9%

Esperto, consumatori ne capiscono sfaccettature e potenziale

ROMA ANSAcom

Piace sempre di più il Ripasso agli svizzeri, vino rosso doc del Veneto che lo scorso anno ha messo a segno un aumento delle vendite in valore del 9% registrando un altro successo del Consorzio della Valpolicella in questo Paese. A dirlo è il direttore del Consorzio Olga Bussinello, spiegando che si tratta di un vino prodotto esclusivamente nella Valpolicella da vitigni autoctoni, che condivide con l'Amarone l'ottima struttura di corpo grazie alla tecnica con cui viene prodotto, ma gode di un buon rapporto qualità prezzo. E' infatti decisamente più competitivo rispetto al re del Valpolicella e proprio per questo motivo è più facilmente utilizzato nel consumo domestico degli svizzeri.
Del resto che gli svizzeri siano degli appassionati dei Valpolicella lo conferma proprio l'esperto Christian Eder e redattore della rivista "Vinum" dal 1999, responsabile per l'Italia; non a caso il suo primo articolo per il magazine svizzero-tedesco era proprio sulla zona della Valpolicella. "La Svizzera è un mercato molto affidabile per questi vini soprattutto per l'Amarone - spiega Eder - i consumatori non amano solo i vini italiani di alto livello ma capiscono anche le sfaccettature e il potenziale di invecchiamento di questo grande vino veneto. Certamente anche l'ottimo rapporto prezzo-qualità di tutti i vini della Valpolicella è un vantaggio in più su questo grande mercato".

In collaborazione con:
Consorzio per la tutela dei vini Valpolicella

Archiviato in