Fiera Tefaf torna in novembre in format online

Un'opera per galleria; offerto un Ligozzi appartenuto a Savoia

Redazione ANSA NEW YORK

(di Alessandra Baldini) (ANSA) - NEW YORK, 06 OTT - Un ovale intarsiato di pietre dure attribuito a Jacopo Ligozzi e appartenuto a re Umberto e alla moglie Maria Jose' e' tra i pezzi forti di TEFAF Online, la nuova piattaforma digitale della fiera dell'arte gemella di quella di Maastricht che ogni anno dal 2016 porta a New York opere di tutti i tempi di qualita' museale.
    Cancellata a causa del COVID l'edizione di primavera dopo che la tappa in Olanda aveva chiuso anticipatamente con una ventina di galleristi contagiati, TEFAF Online terrà la sua fiera inaugurale dall'1 al 4 novembre 2020, con due anteprime il 30 e 31 ottobre. Sara' un tour de force di oltre 270 mercanti d'arte - tra questi una ventina di italiani - che i compratori potranno contattare in tempo reale con un click del mouse. Anche in questa nuova versione, la fiera manterrà la tradizione di TEFAF di presentare solo opere di altissima qualità: stavolta, anziche' allestire uno stand all'Armory su Park Avenue, ciascun partecipante esporrà soltanto un pezzo, quello che meglio rappresenta la sua competenza di gallerista.
    Il nuovo formato basato su singoli capolavori delineerà una dimensione inedita all'interno della fiera digitale, trasformandola in una collezione di punte di diamante di ciascun segmento del mercato. Il "Pappagallo su un albero di ciliegie" di Ligozzi e' offerto dalla Galleria Giscardi di Parigi: un esempio dell'opera lapidaria della Galleria dei Lavori di Firenze fondata nel 1888 dal Granduca Ferdinando Primo di Toscana. Le gallerie Acquavella di New York presentano un olio di Paul Cezanne "Jeune fille à la poupée" con una lunga illustre provenienza che include il collezionista Walter Chrysler Jr., figlio del fondatore dell'omonima casa automobilistica. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie