Archeologia: premio mondiale a bassorilievi scoperti a Faida

Nell'ambito di progetto Università Udine nel Kurdistan iracheno

Redazione ANSA TRIESTE

(ANSA) - TRIESTE, 08 OTT - Il premio mondiale per l'archeologia intitolato a Khaled al-Asaad è stato attribuito alla scoperta di dieci imponenti bassorilievi rupestri dell'8° sec. a.C. raffiguranti il sovrano e i grandi dei d'Assiria nel sito archeologico di Faida, nel Kurdistan iracheno. Un ritrovamento avvenuto nell'ambito del Kurdish-Italian Faida Archaeological Project condotto dall'Università di Udine e dalla Direzione delle Antichità di Duhok. Lo ha comunicato oggi l'ateneo attraverso una nota.
    La giuria internazionale del premio, giunto alla 6/a edizione, "ha giudicato la scoperta - si legge nella nota - il più importante ritrovamento archeologico compiuto nel mondo nel 2019". Daniele Morandi Bonacossi, docente al Dipartimento di studi umanistici e del patrimonio culturale dell'Università di Udine, riceverà il riconoscimento il 20 novembre prossimo a Paestum, in occasione della 23/a Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie