Beni culturali: oltre 100 eventi per Plaisirs de culture

Rassegna dal 19 al 27 settembre in tutta la Valle d'Aosta

Redazione ANSA AOSTA

(ANSA) - AOSTA, 10 SET - Aprire una "Finestra sulla Bellezza" del patrimonio culturale valdostano. E' l'obiettivo dell'ottava edizione della rassegna "Plaisirs de culture en Vallée d'Aoste", in programma dal 19 al 27 settembre nell'ambito delle Giornate Europee del Patrimonio. In programma oltre 100 eventi, tra cui visite a castelli, siti archeologici, mostre e musei. Gli ingressi sonpo gratuiti o a tariffa ridotta.
    L'inaugurazione è prevista venerdì 18 settembre nei Giardini della Tour de Bramafam di Aosta (ore 20,30). "Un'insolita occasione per scoprire un'area della città - si legge nella presentazione - che racchiude insospettabili tesori storico-archeologici". Sulle mura del castello verranno proiettate rare foto d'archivio dedicate allo sviluppo urbanistico di quest'area cittadina, accompagnate dalle note dell'Atelier des cuivres du Conservatorie de la Vallée d'Aoste & Bb brass Ensemble, diretti da Stefano Viola. Seguirà la visita guidata ai siti archeologici della Porta Principalis Dextera e delle insulae 51 52 di Augusta Praetoria.
    "Il tema scelto per l'edizione 2020, "Patrimonio e Educazione. Imparare per vivere" è dedicato alla formazione continua - spiega Cristina De la Péierre, sovrintendente ai beni culturali della Regione Valle d'Aosta - veicolata attraverso il patrimonio culturale materiale, immateriale e digitale. Un tema decisamente ampio, stimolante e coinvolgente che può dare modo di valorizzare, comunicare e promuovere la Cultura a 360 gradi nelle sue molteplici declinazioni. Una tematica che, ugualmente, può offrire altrettante modalità di approccio e fruizione, oltretutto in un anno segnato da una pandemia che ha necessariamente cambiato le consuete prassi di visita".
    Le iniziative coinvolgeranno anche la Fondazione Natalino Sapegno, l'osservatorio astronomico di Saint-Barthelemy, la Cooperativa Lou Dzeut di Champorcher, le miniere di Cogne, la Maison des Anciens Remèdes di Jovencan, il Museo dell'artigianato di tradizione, la Cittadella dei giovani, il Forte di Bard, l'Università della Valle d'Aosta, la Maison de l'Alpage di Valtournenche, il Musée Cerlogne di Saint-Nicolas, la Sfom.
    Sono previste anche attività rivolte alle istituzioni scolastiche secondarie di primo e secondo grado (dal 21 al 25 settembre), attività rivolte alle scuole per l'infanzia e primaria (dal 21 al 23 settembre). (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie