Poste, accordo con Microsoft per l'innovazione digitale

Insieme anche progetti 'innovazione Paese' per Pmi, P.a e cybersecurity

Poste ha siglato con Microsoft un accordo per accelerare la trasformazione digitale del gruppo Poste Italiane, rinnovando rete e servizi grazie al cloud computing di Microsoft.

L'intesa prevede anche iniziative congiunte per "la competitività del Paese", come indica una nota. Progetti rivolti a "pmi, pubblica amministrazione, e cybersecurity nell'ambito del progetto Ambizione Italia" di Microsoft, "facendo leva sul know how tecnologico di Microsoft e sul radicamento capillare di Poste Italiane" "Fattore strategico in questo percorso", per Poste, è anche "la valorizzazione dei talenti che in modo trasversale arriverà coinvolgere i 134mila dipendenti, dal management, agli impiegati, ai commerciali, ai postini: non solo potranno utilizzare nuovi strumenti informatici e canali di comunicazione digitale, ma anche beneficiare di iniziative di formazione ad hoc" con "un approccio personalizzato su misura".Un esempio, indica la società, "è il progetto 'postino intelligente'" per migliorare l'organizzazione del lavoro.

"La partnership con Microsoft", commenta l'A.d. di Poste Italiane, Matteo Del Fante, " è coerente con la nostra missione ed è in linea con il nostro piano strategico Deliver 2022 centrato su un percorso di profondo cambiamento che punta sulla digitalizzazione dei servizi a sostegno dello sviluppo della pubblica amministrazione e del tessuto imprenditoriale del Paese, con l'obiettivo di avvicinare i cittadini alle nuove tecnologie in modo sempre più facile e sicuro". 

“Siamo orgogliosi di collaborare con Poste Italiane alla trasformazione digitale di un Gruppo che incarna il volto storico del Paese e che grazie alle nuove tecnologie potrà rinnovare la propria rete di oltre 12.800 uffici postali e il modo di lavorare di tutti i componenti dell’organizzazione. Un’innovazione a 360 gradi abilitata dal Cloud Computing, ove l’obiettivo non è solo l’efficienza, ma una maggior collaborazione tra le persone, accesso alle informazioni mirate e rilevanti per ogni individuo, con importanti benefici in termini di qualità del servizio offerto ad aziende, cittadini e pubblica amministrazione", sottolinea  Silvia Candiani, Amministratore Delegato di Microsoft Italia.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA