Unicef, 700 bimbi al giorno muoiono per l'acqua contaminata

In aree a vulnerabilità idrica vivono 450 milioni di bambini

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 22 MAR - Ogni giorno, più di 700 bambini sotto i 5 anni muoiono di diarrea causata ad acqua e servizi igienico-sanitari inadeguati. Circa 450 milioni di bambini vivono in aree ad alta o estremamente alta vulnerabilità idrica.

Questo significa che 1 bambino su 5 in tutto il mondo non ha abbastanza acqua per soddisfare le sue esigenze quotidiane.

Entro il 2040, quasi 1 bambino su 4 vivrà in aree a stress idrico estremamente elevato. Lo scrive l'Unicef (l'agenzia dell'Onu per l'infanzia) in occasione della Giornata Mondiale dell'Acqua.

Il cambiamento climatico sta sconvolgendo le condizioni meteorologiche, portando a eventi atmosferici estremi, una disponibilità d'acqua imprevedibile, ad un aggravamento della scarsità d'acqua e ad una contaminazione delle riserve idriche.

Tali impatti possono influenzare drasticamente la quantità e la qualità dell'acqua di cui i bambini hanno bisogno per sopravvivere.

"Dobbiamo agire, e l'acqua fa parte della soluzione.

Adattarsi agli effetti del cambiamento climatico sull'acqua proteggerà la salute dei bambini e salverà le loro vite. Usare l'acqua in modo più efficiente e passare a sistemi idrici a energia solare ridurrà i gas serra e proteggerà ulteriormente il futuro dei bambini. Il mondo ha bisogno di un'"intelligenza dell'acquaì. Tutti hanno un ruolo da svolgere, e non possiamo permetterci di aspettare. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie