Ecuador, straniero arrestato in aeroporto con 213 ippocampi

Si tratta di un cittadino cinese che partiva per Amsterdam

Redazione ANSA QUITO
(ANSA) - QUITO, 21 SET - La polizia ecuadoriana ha fermato all'aeroporto internazionale di Guayaquil un cittadino di nazionalità cinese che tentava di imbarcarsi verso Amsterdam con 213 ippocampi. Lo scrive oggi il quotidiano El Universo.

La Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione (Cites), spiega il giornale, "inserisce tutte le specie di ippocampi (cavallucci marini) nell'elenco n.2, vietandone in linea generale il commercio, con alcune eccezioni per attività sotto controllo statale.

Un rapporto della ong Traffic, che segue il commercio di animali e piante selvatiche in tutto il mondo, ha rivelato che, tra il 2009 e il 2017, il 24,4% dei prodotti marini sequestrati negli aeroporti di tutto il mondo erano proprio i cavallucci marini.

Da parte sua l'organizzazione Bitácora Ambiental Ecuador, ha ricordato che gli ippocampi sono venduti fra 300 e 600 dollari al chilo a Hong Kong, poiché in Cina essi vengono utilizzati nel campo della medicina tradizionale.

In un suo comunicato il ministero dell'Ambiente ha confermato che la polizia nazionale ha arrestato un cittadino di nazionalità cinese (identificato come Wang J.) che trasportava cinque sacchetti di plastica con 213 cavallucci marini (Hippocampus spp.)".

Colto in flagranza di reato, lo straniero è stato preso in consegna dalla Procura generale dell'Ecuador che lo processerà nel corso di una udienza fissata per il prossimo 7 ottobre.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA