==Clima: Sharma, il G20 di Napoli ha il dovere di agire

L'Italia guidata da Mario Draghi può essere decisiva

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 23 LUG - "Dopo la storica intesa del G7 sul clima, ora siamo di fronte a un altro bivio cruciale prima della Cop26 di novembre a Glasgow: il G20 ministeriale a Napoli ha il dovere e la responsabilità di agire. In gioco c'è la sopravvivenza del pianeta". A dirlo, in un'intervista a 'La Repubblica', è Alok Sharma, il presidente della Cop26, il vertice Onu sul clima co-organizzato da Uk e Italia.

Per Sharma, "il momento è favorevole. Al G7 - sottolinea - per la prima volta i Grandi si sono accordati su "zero emissioni" entro il 2050, un taglio netto entro il 2030, la rinuncia ai combustibili fossili, 100 miliardi all'anno ai Paesi in via di sviluppo per investire in energia pulita, che dovranno essere migliaia di miliardi dal 2025 in poi. Ora però arriva la sfida vera, il G20, che rappresenta oltre l'80% delle emissioni nel mondo e dell'economia globale. A Napoli si deciderà molto anche per la Cop26 e il suo obiettivo numero uno: tenere l'innalzamento delle temperature sotto 1,5 gradi. Spero che questi 20 Paesi trovino una quadra. Di certo, l'Italia guidata da Mario Draghi può essere decisiva: la leadership e l' attitudine costruttiva del vostro premier sono molto positive".

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie