Responsabilità Editoriale Gruppo Italia Energia

Gas, l’Ungheria scavalca l’Ucraina

Accordo con Gazprom per nuovo contratto di lungo-termine dal TurkStream (articolo di Quotidiano Energia)

Quotidiano Energia - Sempre meno gas russo attraverso l’Ucraina. Dopo l’accordo Usa-Germania sul Nord Stream 2, adesso è l’Ungheria a voltare le spalle a Kiev con la firma di un nuovo contratto di lungo-termine con Gazprom.


Il contratto di fornitura avrà effetto dal prossimo 1° ottobre per una durata di 15 anni rinnovabili per altri 10, ha annunciato il ministro degli Esteri Peter Szijjarto, che lunedì 30 agosto ha incontrato a San Pietroburgo il presidente di Gazprom Alexei Miller.

Szijjarto, citato dalla “Reuters”, ha precisato che il contratto prevede la fornitura all’Ungheria di 4,5 miliardi di mc di gas all’anno attraverso due rotte alternative a quella ucraina: 3,5 mld mc arriveranno dal TurkStream grazie al nuovo collegamento con la Serbia e 1 mld mc via Austria.

“Il prezzo concordato è molto più favorevole per l’Ungheria rispetto a quello previsto dal precedente contratto del 1995, ora in scadenza”, ha sottolineato il ministro senza aggiungere ulteriori dettagli.

Durante l’incontro tra Szijjarto e Miller, informa una nota di Gazprom, è stata anche discussa l’espansione del sistema di trasporto gas dell’Ungheria.