Responsabilità Editoriale Gruppo Italia Energia

Prezzi carburanti, continua la calma

Il monitoraggio dell’andamento sul territorio (articolo di Quotidiano Energia)

Quotidiano Energia - Ancora prezzi poco mossi sulla rete carburanti nazionale. Con le quotazioni dei prodotti petroliferi in Mediterraneo che hanno chiuso ieri in leggera discesa (nel giorno in cui il vertice Opec+ ha confermato l’aumento di produzione deciso a luglio), le compagnie per il momento decidono di non modificare i prezzi raccomandati. Di conseguenza i prezzi praticati sul territorio rimangono sostanzialmente stabili, registrando solo piccole oscillazioni.

Più nel dettaglio, in base all'elaborazione di Quotidiano Energia dei dati alle 8 di ieri comunicati dai gestori all'Osservaprezzi carburanti del Mise, il prezzo medio nazionale praticato della benzina, in modalità self, sale a 1,657 euro/litro (ieri 1,656) con i diversi marchi compresi tra 1,647 e 1,665 euro/litro (no logo 1,648). Il prezzo medio praticato del diesel, sempre in modalità self, va a 1,507 euro/litro (ieri 1,505) con le compagnie posizionate tra 1,493 e 1,524 euro/litro (no logo 1,490).

Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato cresce a 1,801 euro/litro (ieri 1,800) con gli impianti colorati che mostrano prezzi medi praticati tra 1,737 e 1,867 euro/litro (no logo 1,701). La media del diesel resta a 1,657 euro/litro con i punti vendita delle compagnie con prezzi medi praticati compresi tra 1,590 e 1,730 euro/litro (no logo 1,546). Infine, il Gpl va da 0,698 a 0,718 (no logo 0,684).