Opel, attraverso le epoche con le 'luci' accese

Dalle prime auto ad oggi, tutte le rivoluzioni dentro ai fari

Redazione ANSA MILANO

Attraverso le diverse epoche dell'automobile all'insegna della miglior visibilità possibile, per Opel che da sempre punta sulla 'luce'. Il motto 'vedere e farsi vedere' era infatti già realtà nella prima automobile di Opel, la Patentmotorwagen System Lutzmann del 1899, ed è stato adottato anche da tutti gli altri modelli Opel che l'hanno seguita, dalla Kapitän alla Opel GT con i suoi fari anteriori a scomparsa, fino ad arrivare alla nuovissima Opel Astra, appena presentata in anteprima mondiale. I rivoluzionari fari anteriori IntelliLux LED Pixel Light montati su questa compatta, su Opel Insignia, l'ammiraglia del marchio, e sul nuovo Opel Grandland, sono pensati per 'trasformare' la notte in giorno. Agli inizi della storia dell'automobile l'intenzione principale non era illuminare la strada, bensì essere visti dagli altri.

Alla fine del XIX secolo, la Opel Patentmotorwagen System Lutzmann fece già un passo avanti. In quel caso, ad illuminare era una candela che si trovava in un alloggiamento sopra il quale era montato il 'faro anteriore', ossia un contenitore di vetro con uno specchio. La Opel Kapitän del 1938 fu una delle prime automobili a dire addio ai fanali rotond, che più avanti, negli anni Sessanta, cominciarono a diventare sempre più spigolosi, con la Kapitän A del 1964 e i gemelli Admiral e Diplomat. La Opel GT, nel 1968, colpì invece per il suo design a forma di bottiglia di coca cola e per i fari anteriori a scomparsa.
    La Opel Omega B fu invece il primo modello a offrire di serie i fari anteriori allo xenon a scarica di gas a partire dal 1998, mentre nel 2003 fu la volta dei fari AFL (Adaptive Forward Lighting) sulla Opel Signum. Nel 2004, Opel Astra fu il primo modello compatto con le luci di curva. Le rivoluzionarie luci Opel IntelliLux LEDmatrix furono lanciate nel 2015 con la precedente serie di Opel Astra e una funzione in precedenza riservata ai veicoli di lusso fece il proprio debutto nel segmento delle compatte. Nel 2017 questa tecnologia rivoluzionaria fu sviluppata ulteriormente e lanciata sulla nuova generazione di Opel Insignia, poi, nel 2020, sulla nuova edizione di Opel Mokka. Dopo Opel Insignia e il nuovo Grandland, i fari attualmente di massimo livello, gli intelliluxled Pixel Light, hanno debuttato anche sull'ultima generazione di Opel Astra. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie