E' la mascherina l'oggetto più dimenticato in spiaggia

In testa tradizionale classifica Sib, poi occhiali e crema

Redazione ANSA ROMA

ROMA - Il simbolo della pandemia arriva anche in spiaggia e balza in testa nella tradizionale classifica degli oggetti più dimenticati sotto l'ombrellone stilata ogni anno dal Sindacato Italiano Balneari. "Nell'estate 2021 è la mascherina l'oggetto più dimenticato sotto l'ombrellone, (o abbandonato di proposito dai clienti), seguono gli occhiali da sole o da vista e la crema solare. Ffp2, Ffp3, chirurgiche o personalizzate: tutte finiscono indistintamente per essere smaltite nei rifiuti indifferenziati" spiega Antonio Capacchione, presidente del Sib che aderisce a Fipe Confcommercio.
    Tra i tanti oggetti che si ritrovano a fine giornata sul lettino, appesi all'ombrellone o parzialmente insabbiati: costume da bagno, asciugamano, giochi per bambini, chiavi di casa o dell'auto, cuffiette, dispenser di disinfettante, bottiglie termiche e sigarette elettroniche, ma anche articoli di valore come orologi, collane, anelli o bracciali, cellulari, tablet, videogiochi e portafogli.
    Al momento della pulizia dello stabilimento, poi, i bagnini devono smaltire anche pacchetti di sigarette, accendini, quotidiani, riviste o libri, ma alcuni di essi, se in buone condizioni, possono essere riutilizzati nell'apposito spazio 'prestilibro', a disposizione dei clienti gratuitamente. 
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie