La pittura del '300 a Padova è patrimonio Unesco

Anche Montecatini Terme nella lista Patrimonio dell'Umanità

Redazione ANSA ROMA

Tutto il ciclo pittorico di Padova del Trecento è patrimonio Unesco: è arrivato il via libera ad entrare nella World Heritage List da Fuzhou in Cina dove si è svolta la 44ma sessione del Comitato del Patrimonio mondiale Unesco. La Padova Urbs Picta comprende tutto il ciclo pittorico degli otto edifici e complessi monumentali nel centro storico della città, tra i quali la Cappella degli Scrovegni affrescata da Giotto, e gli affreschi del Palazzo della Ragione. E' il secondo sito Unesco della città, che è già nella lista con l'Orto Botanico.

Riconoscimento anche per Montecatini Terme: "Oggi è una giornata storica per l'Italia: Montecatini Terme è iscritto nella lista del patrimonio Unesco" dice il sottosegretario alla Cultura Lucia Borgonzoni, che sta partecipando in collegamento da Roma alla sessione del 44/o Comitato del Patrimonio Mondiale riunito a Fuzhou, in Cina. "Montecatini Terme - dice Borgonzoni -, che rientra in una candidatura transanazionale "The Great Spas of Europe" assieme ad altri 7 Stati, è l'esempio di sistema termale italiano unico, da tutelare e valorizzare. Il riconoscimento - conclude - è il risultato di un impegnativo percorso compiuto dal Ministero della Cultura e dal Comune". 

Con l'inserimento del ciclo pittorico di Padova del Trecento e di Montecatini Terme nella lista Unesco "sale a 57 il numero dei Siti italiani presenti nella World Heritage List, facendo dell'Italia il Paese con il maggior numero di iscrizioni nella Lista dei Beni Patrimonio dell'Umanità". Lo riferisce la Farnesina in una nota sottolineando che questo risultato "testimonia una volta di più la straordinaria ricchezza del Patrimonio culturale e naturalistico del nostro Paese". 

 "Con Padova Urbs Picta e Montecatini tra le Grandi città termali d'Europa diventano 57 i siti italiani iscritti nella lista del Patrimonio Mondiale dell'umanità: insieme ai 14 iscritti nella lista rappresentativa del patrimonio immateriale dell'umanità, diventano così 71 i riconoscimenti Unesco in Italia. Padova diventa, assieme a Tivoli, una delle poche città al mondo a custodirne 2: un primato che rafforza la leadership culturale dell'Italia, ribadisce la vastità del patrimonio culturale nazionale e riconosce il ruolo delle comunità nella tutela e promozione dei propri beni". Così il ministro della Cultura Dario Franceschini.
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie