Anà-Thema e Grotta Gigante diventa Inferno di Dante

Nelle viscere del Carso si incontreranno protagonisti Commedia

Redazione ANSA TRIESTE

 Anà-Thema Teatro nell'anno del 700/o anniversario della morte di Dante Alighieri, ha organizzato una messa in scena dell'Inferno, con Dante e Virgilio, nelle profonde cavità della Grotta Gigante di Sgonico (Trieste), considerata la più grande al mondo per alcune caratteristiche.
    Così, scendendo i 500 gradini che conducono nelle profondità della grotta, o dietro la Colonna Ruggero, la stalagmite più alta con i suoi 12 metri, il pubblico incontrerà Beatrice, Caronte, Francesca, Minosse, il conte Ugolino, Ulisse e altri ancora.
    Gli spettatori, secondo l'ormai rodata formula proposta da Anà-Thema, saranno divisi in gruppi e accompagnati alle rispettive postazioni. Qui, a turno, faranno loro visita i protagonisti dello spettacolo per raccontare la propria storia e trasportarli nelle cupe atmosfere dell'Inferno dantesco.
    In scena, Luca Ferri, Luca Marchioro, Alberto Fornasati, Claudio Del Toro, Massimiliano Kodric, Miriam Scalmana, Gaspare Del Vecchio e Martina Fabris. I costumi, vere e proprie opere d'arte, sono di Emmanuela Cossar e le illustrazioni di Massimiliano Riva.
    In caso di maltempo lo spettacolo sarà annullato. Per rispettare le norme relative al distanziamento sociale, il numero di posti per spettacolo è limitato. Per questo motivo sono state pensati più spettacoli in replica, cinque per ciascuna delle due giornate. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie