Archeologia: l'anfiteatro romano di Luni riapre alle visite

Accordo tra la direzione regionale dei Musei Liguria e città

Redazione ANSA LA SPEZIA

(ANSA) - LA SPEZIA, 01 LUG - L'anfiteatro dell'antica Luni riaprirà alle visite. Grazie a un accordo tra la direzione regionale Musei Liguria e la città di Luni l'area sarà nuovamente visitabile dai turisti, al costo simbolico di 1 euro, dopo lo stop legato al covid. Sarà il Comune a gestire le aperture del monumento. Oggi la consegna simbolica delle chiavi dalla direttrice della direzione regionale Musei Alessandra Guerrini al sindaco di Luni Alessandro Silvestri. All'accordo partecipa anche il Consorzio Canale Lunense che si occuperà della manutenzione e del miglioramento della rete drenante per eliminare le acque di risalita dalla falda. Il monumento sarà aperto dal mercoledì alla domenica, dalle 10 alle 17: vi si potrà accedere durante la visita all'area archeologica oppure indipendentemente. All'interno dell'anfiteatro quest'estate saranno organizzati gli spettacoli del Portus Lunae Festival, organizzato da Teatro Pubblico Ligure. Venerdì 16 luglio in programma Per l'alto mare aperto con David Riondino e Maurizio Fiorilla, domenica 25 luglio Ulisse Achab Noè con Moni Ovadia, mercoledì 4 agosto Ogni luogo è un dove con Marco Aime, Massimo Germini e Eleni Molos. Prima degli spettacoli sarà possibile anche partecipare a una visita guidata. Il 20 luglio l'anfiteatro ospiterà invece lo spettacolo Intelletto d'amore - Dante e le donne scritto da Gabriele Vacis con Lella Costa, che fa parte di Dante 700. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie