Elegy for the Arctic, scatti di Ludovico Einaudi

23 foto di quando il pianista ha suonato davanti a un ghiacciaio

Redazione ANSA BARI

BARI - Il programma del festival 'Climate Space Film & Music', a Melpignano (Lecce) dal 30 giugno al 4 luglio, si arricchisce di una mostra fotografica. Il festival, infatti, ospiterà 'Elegy for the Arctic-Backstage Diary' di Ludovico Einaudi: per la prima volta in mostra una raccolta di 23 fotografie del 2016, quando il pianista ha eseguito il brano Elegy for the Artic su una piattaforma davanti al ghiacciaio Wahlenbergbreen in Norvegia. "All'inizio del 2016 sono stato contattato da Greenpeace per partecipare a una campagna di sensibilizzazione per rendere area protetta una parte del Mare Artico - dichiara Einaudi - il progetto si chiamava 'Save the Arctic'. Il 15 giugno 2016 sono salito sull'Arctic Sunrise di Greenpeace, ancorata davanti a Longyearbyen, la capitale delle isole Svalbard, e da li, dopo qualche ora di navigazione, abbiamo raggiunto la baia di fronte al ghiacciaio Wahlenbergbreen dove abbiamo sostato per circa un giorno e mezzo. L'esperienza fu memorabile, e il video in cui suono Elegy for the Arctic su una piattaforma galleggiante, circondato dai ghiacci, fece in pochissimo tempo il giro del mondo. Ho scattato queste fotografie nei momenti di pausa tra una ripresa e l'altra, osservando dalla nave quel paesaggio straordinario, apparentemente immobile ma in continua trasformazione". 'Elegy for the Arctic-Backstage Diary' sarà in mostra al Palazzo Marchesale di Melpignano dal 30 giugno al 12 settembre (ingresso gratuito, informazioni e orari www.climatespace.it). Tra le novità per la programmazione musicale del festival, i concerti di Lucio Corsi (mercoledì 30 giugno), Vasco Brondi (giovedì 1 luglio), Claver Gold & Murubutu (venerdì 2 luglio) e The Vegetable Orchestra (domenica 4 luglio). in programma alle ore 21.30 in Piazza San Giorgio (info e biglietti 'climatespace.it'). 
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie