Province italiane male in Ue per erosione suolo

Eurostat, male anche Nord Italia per inquinamento aria

Redazione ANSA

BRUXELLES - L'Italia è maglia nera in Ue per l'erosione del suolo. Tra i principali dati che emergono dall'annuario regionale 2021 di Eurostat, le oltre 20 tonnellate di suolo per ettaro perse solo nel 2016 a Crotone (in Calabria), a causa dell'erosione idrica. Secondo il rapporto, sono ben 34 le province italiane con l'erosione più significativa in Europa. Dopo Crotone, Messina (18 tonnellate per ettaro) e Vibo Valentia (17). Altrove, l'erosione peggiore è registrata in otto province austriache e sei greche. Non va meglio a livello di inquinamento dell'aria, per cui il Nord d'Italia sfiora i livelli record dell'Europa dell'Est. Le province con l'esposizione più alta al particolato fine nel 2018 erano infatti Brescia e Padova (alla pari con 24 microgrammi al metro cubo). Seguono Lodi (22) e Pavia (20).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie