Eurostat, Fiumicino perde il 76% voli ad aprile

Parigi/Charles de Gaulle l'aeroporto in Ue con il maggior calo

Redazione ANSA

BRUXELLES - Ad aprile 2021 l'aeroporto di Roma Fiumicino ha registrato una diminuzione di 20.000 voli aerei commerciali, una flessione pari a -76% rispetto allo stesso mese del 2019, cioè ai livelli prepandemici. Lo rende noto Eurostat.

Parigi/Charles de Gaulle è stato l'aeroporto in Ue che nello stesso mese ha registrato il maggior calo di voli aerei commerciali, 28.300 in meno rispetto ad aprile 2019 (-67%). A seguire Amsterdam/Schiphol (-28.200, -67%), Francoforte sul Meno (-28.000, -65%) e Monaco (-27.300, -81%). Guardando al quadro complessivo in Ue, il trasporto aereo commerciale non ha mostrato alcun segnale di ripresa nel mese di aprile. Un primo impatto è stato visibile nel marzo 2020, allo scoppio della pandemia, quando i voli commerciali in Ue sono diminuiti del 44% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente.

Le flessioni più marcate sono state rilevate dopo l'introduzione delle misure restrittive ad aprile (-91%), maggio (-90%) e giugno (-84%). Dopo una ripresa parziale nei mesi estivi, il numero dei voli commerciali ha continuato a registrare dei cali a settembre (-59%), ottobre (-62%), novembre (-68%) e dicembre (-67%). Il quadro è lievemente peggiorato a gennaio (-68%), febbraio (-73%), marzo (-71%) e aprile 2021 (-70%). Tutti i dati sono confrontati con quelli registrati nei rispettivi mesi del 2019. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: