Ue presenta strategia 'zero inquinamento', -55% dei morti in 10 anni

Timmermans, su plastica monouso ci sono 'posizioni diverse'

Redazione ANSA

BRUXELLES - Più rigore nell'applicazione delle norme antinquinamento Ue, una classifica delle Regioni più verdi, impegni per "contaminanti zero" per il settore pubblico e privato, soluzioni digitali per l'innovazione verde in collaborazione con le autorità regionali e locali. Sono alcune delle "azioni chiave" 2021-24 previste dalla strategia inquinamento zero, presentata dalla Commissione europea. L'Esecutivo Ue fissa diversi obiettivi al 2030, ridurre del 55% le morti per smog, dimezzare i rifiuti di plastica in mare (del 50%) e le microplastiche rilasciate nell'ambiente (del 30%), diminuire del 50% le perdite di nutrienti dal suolo.

"So che vi sono posizioni diverse nei vari paesi membri su quello che deve essere considerato come plastica monouso e quello che può essere riciclato. e cosa no. Ci stiamo ancora lavorando sopra". Così il vicepresidente della Commissione europea Frans Timmermans. "Vi sono posizioni molto forti in Italia riguardo la questione e ogni volta che incontro i miei amici nel governo italiano questo me lo ricordano - ha aggiunto Timmermans. Ci stiamo lavorando sopra e appena saremo pronti voi sarete i primi a saperlo".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: