Al via il tour di von der Leyen nei Balcani

Ue 430.000 dosi di vaccini all'Albania

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Felice di iniziare la mia visita nei Balcani occidentali in Albania. Il mio messaggio è chiaro: il futuro dell'Albania è nell'Ue. La Commissione europea sostiene fermamente questo impegno. Con buoni progressi" realizzati nella riforma della giustizia, "l'Albania ha chiaramente ottenuto dei risultati. Adesso dovrebbe farlo anche l'Ue". Lo scrive su Twitter la presidente dell'Esecutivo europeo, Ursula von der Leyen, impegnata da oggi fino a giovedì in una visita nei sei paesi dei Balcani Occidentali in vista del vertice della prossima settimana in Slovenia. "Condividiamo un futuro comune europeo - scrive ancora von der Leyen -, e lo stiamo preparando ora, superando insieme il Covid, investendo strategicamente, dando opportunità ai giovani".

"Lavoriamo fianco a fianco per garantire una ripresa duratura dalla pandemia. Team Europe è dalla vostra parte, con 430.000 dosi donate all'Albania. Le nostre priorità comuni: accelerare con le vaccinazioni, creare posti di lavoro e crescita con il Piano economico e di investimenti per i Balcani occidentali". Sempre su Twitter von der Leyen.

L'Ue ha lanciato il pacchetto Team Europe, del valore di quasi 40 miliardi di euro, per sostenere i paesi partner nella lotta contro la pandemia di coronavirus e le sue conseguenze, combinando le risorse dell'Ue, degli Stati membri e delle istituzioni finanziarie, in particolare la Banca europea per gli investimenti e la Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo. Il Piano economico e di investimenti per i Balcani occidentali, che mobilita fino a 9 miliardi di € di finanziamenti per la regione, mira invece a sostenere la convergenza e la ripresa economica a lungo termine della regione.

"L'Albania appartiene all'Ue e non c'è alcun dubbio su questo. Sostengo pienamente l'avanzamento dei negoziati di adesione con Albania e Macedonia del Nord quanto prima". Ha detto la presidente della Commissione europea, in visita a Tirana. L'obiettivo, ha spiegato il capo dell'Esecutivo europeo, è "iniziare" i negoziati "prima della fine dell'anno". Nonostante il via libera della Commissione Ue e l'ok incassato oltre un anno fa dai ministri dei Ventisette con delega agli Affari europei, il quadro dei negoziati di Albania e Macedonia del Nord non è ancora stato concordato a causa dell'opposizione della Bulgaria alla Macedonia del Nord per via di una disputa riguardante l'identità dei due Paesi.

"Le tensioni tra Kosovo e Serbia sono molto preoccupanti. È essenziale allentarle e tornare al dialogo". Lo afferma von der Leyen commentando la crisi scoppiata la settimana scorsa in Kosovo del Nord a seguito della decisione di Pristina di imporre l'uso di una targa provvisoria ai veicoli con targa serba in circolazione sul territorio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: