von der Leyen, gli Stati membri aumentino gli aiuti per l'Afghanistan

Michel al G20, evitare catastrofe umanitaria

Redazione ANSA

BRUXELLES -  "L'Europa si sta ponendo alla leadership degli sforzi per una solidarietà globale. Il pacchetto di aiuti per il popolo afghano è un investimento nella sicurezza e nella stabilità. Il mio auspicio è che gli Stati membri si uniscano con il loro contributo" finanziario. Lo scrive in un tweet la presidente della commissione Ue Ursula von der Leyen mentre sta partecipando al G20 straordinario sull'Afghanistan presieduto dal premier Mario Draghi.

 "Una destabilizzazione dell'Afghanistan avrebbe un impatto nell'intera regione e anche oltre. La recrudescenza del terrorismo, il traffico di essere umani e di sostanze stupefacenti sono una seria minaccia. Dobbiamo evitare una catastrofe umanitaria. L' Ue si impegnerà a fianco dell'Onu e garantirà gli aiuti mirati a favore della popolazione afghana". Lo scrive in un tweet il presidente del Consiglio Ue, Charles Michel, riprendendo alcuni passaggi del suo intervento al G20 straordinario sull'Afghanistan.

"Giudici donne in fuga perché temono per la propria vita, ragazze a cui viene negato l'accesso all'istruzione. Questo non è accettabile. Le nostre condizioni per l'impegno con Afghanistan sono più rilevanti che mai: "il rispetto dei diritti umani, un governo inclusivo, evitare che il Paese si trasformi in un paradiso per i terroristi; permettere che le attività umanitarie possano continuare e garantire corridoi sicuri", ha sottolineato Michel nel corso del G20. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: