Energia: Borrell, Russia non sta aumentando produzione gas

'Tema geopolitco, sul tavolo prossimo summit ministri Esteri Ue'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 18 OTT - La questione della crisi dei prezzi del gas ha "una dimensione geopolitica, economica, congiunturale e anche meteorologica". Lo ha sottolineato l'Alto Rappresentante Ue per la Politica Estera, Josep Borrell, al termine del Consiglio Affari Esteri, spiegando come la prossima ministeriale, a novembre, sarà dedicata proprio al tema energetico.

"La Russia rispetta i suoi contratti, non possiamo dire il contrario. Però non sta aumentando le quantità prodotta. Nel Medio Oriente, nei Paesi del Golfo praticamente tutto il gas che viene prodotto lì viene liquefatto e va in Asia e lo stesso avviene per gran parte del gas degli Usa. La politica climatica fa parte della politica estera. E se rispettiamo gli impegni del cambiamento climatico ci sarà un impatto sulle economie che ci forniscono idrocarburi", ha spiegato l'Alto Rappresentante.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: