S&D, fare pressione su Polonia per rispetto diritto di asilo

Bonafè (Pd), fermare violazioni diritti umani e respingimenti

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 18 NOV - "Sfruttare ogni opportunità per ricordare alla Polonia i suoi obblighi legali internazionali di concedere il diritto di asilo e di rispettare il principio di non respingimento". Questa la richiesta espressa in una nota dai deputati del gruppo dei Socialisti e democratici alla Commissione ed al Consiglio Ue.

"È essenziale che la Polonia garantisca la trasparenza nella sua regione di confine e consenta l'accesso alla società civile, alle organizzazioni internazionali e alle agenzie dell'Ue", proseguono gli eurodeputati che condannano anche "le autorità bielorusse per aver spinto i migranti vulnerabili in uno stato di disperazione. Con una serie di tragiche morti già segnalate e il peggioramento delle condizioni invernali che si avvicinano, l'emergenza in corso al confine merita anche una risposta molto più umanitaria da parte del governo polacco, che deve includere la richiesta di sostegno da parte dell'Ue e dell'Onu. Anche i giornalisti e gli operatori umanitari devono poter accedere immediatamente alla zona di confine", spiega la nota.

"Ci sono già state troppe morti tragiche e queste dimostrano l'urgente necessità di rispettare la sicurezza e la dignità umana alle frontiere. Ma i confini della Polonia sono confini dell'UE e tutti noi ci assumiamo la responsabilità di garantire il diritto alla protezione internazionale e fermare le violazioni dei diritti umani attraverso i respingimenti", aggiunge l'eurodeputata del Partito democratico, Simona Bonafè.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: