Pe:mercoledì Ppe vota candidato presidente,atteso Berlusconi

Metsola, Karas, De Lange verso 'primarie', lunedì ufficialità

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 19 NOV - Inizierà dalla plenaria di Strasburgo la prossima settimana il countdown per l'elezione del presidente del Parlamento Ue per la seconda parte del quinquennio di legislatura europea. Mercoledì prossimo, infatti, a margine dei lavori dell'Assemblea, il gruppo dei Popolari europei si riunirà per eleggere il suo candidato. E, per l'occasione, è atteso anche Silvio Berlusconi. Il presidente di Fi aveva già deciso di partecipare alla riunione del Ppe prevista per questa settimana a Rotterdam e rinviata causa Covid. E a Strasburgo, salvo cambiamenti dell'ultim'ora, dovrebbe esserci.

Berlusconi - che nelle prossime ore a Milano farà la terza dose di vaccino - dovrebbe arrivare nella città alsaziana nella giornata di mercoledì e per l'ex premier sono previsti anche diversi bilaterali. Nel pomeriggio, invece, il gruppo dei Popolari si riunirà per scegliere il candidato alle elezioni di 'midterm' dell'Europarlamento. Lunedì scade il termine delle candidature e, al momento, sono tre i nomi che secondo gli ultimi aggiornamenti avrebbero dato la propria disponibilità: la maltese Roberta Metsola, l'austriaco Othmar Karas e l'olandese Esther De Lange. Meno probabile che decida di correre - sebbene abbia in teoria diverse chance si vincere le 'primarie' del Ppe - lo spagnolo Esteban Gonzalez Pons. La delegazione italiana nel Ppe dovrebbe dare il proprio appoggio a Metsola ma qualsiasi posizione ufficiale sarà resa nota solo la prossima settimana.

C'è poi un tema di fondo. aspettare le mosse dei S&D. L'accordo di inizio legislatura prevede l'alternanza tra David Sassoli e un presidente popolare ma, nel Ppe, è ancora forte il sospetto che i Socialisti tentino la strada della conferma di Sassoli.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: