Ryder Cup: ruggito Usa, Europa in difficoltà

Wisconsin, Stati Uniti partono forte nei doppi davanti a Jordan

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 24 SET - La 43esima edizione della Ryder Cup in Wisconsin è iniziata all'insegna dello spettacolo con gli Stati Uniti, trascinati dal pubblico di casa, che a Kohler sono partiti con il piede schiacciato sull'acceleratore. Al Whistling Straits Golf Course - dove i tifosi hanno cominciato a riempire le tribune alle 5 del mattino, tra i sostenitori americani anche Michael Jordan - nei primi match di doppio "foursome" è l'Europa a realizzare il primo punto. Grazie ai suoi trascinatori più attesi, gli spagnoli Jon Rahm (numero 1 mondiale) e Sergio Garcia che, nel match d'apertura, superano per 3/1 Justin Thomas e Jordan Spieth. Gli Usa incassano il colpo e reagiscono immediatamente con Dustin Johnson e Collin Morikawa bravi ad arginare la concorrenza di Paul Casey e Viktor Hovland. Sulle ali dell'entusiasmo la compagine capitanata da Steve Stricker allunga ancora grazie alle giocate di Patrick Cantlay e Xander Schauffele che annichiliscono (5/3) Rory McIlroy e Ian Poulter.
    Il tris lo firmano Brooks Koepka e Daniel Berger, mettendo spalle al muro Lee Weestwood e Matthew Fitzpatrick, ma anche tutto il team continentale. Cambiano le coppie, cominciano gli incontri "fourball" (che si concluderanno a tarda notte italiana) e gli Usa sono ancora protagonisti. Johnson, stavolta in coppia con Schauffele, continua a far la voce grossa e Paul Casey/Bernd Wiesberger accusano il colpo. Ci prova ancora Rahm, stavolta affiancato da Tyrrell Hatton, a tenere a galla l'Europa che difende il titolo vinto nel 2018 a Parigi. Quindi è Tommy Fleetwood (che con Francesco Molinari tre anni fa in Francia fu il protagonista assoluto), con Hovland, a ben figurare contro Thomas e Cantlay. Ma il talento degli americani è evidente - otto i giocatori in squadra nella Top 10 mondiale - così come determinante è il supporto del pubblico. "Usa, Usa", cori e boati per la compagine statunitense che in Wisconsin mostra i muscoli. E l'Europa è in difficoltà, già con le spalle al muro.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA