P.A.: Colao, migrazione sul cloud conclusa entro il 2025

Così dati italiani sicuri e servizi equi

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 07 SET - La migrazione della Pubblica Amministrazione sul cloud dovrà concludersi entro il 2025, "attraverso un processo uniforme per tutte le amministrazioni".
    E' quanto prevede la Strategia Cloud Italia illustrata oggi alla presenza del ministro per l'innovazione e transizione digitale Vittorio Colao. E' previsto in particolare, si legge, che "a partire dalla fine del 2022 le amministrazioni avvieranno la migrazione verso il cloud qualificato che dovrà concludersi entro la fine del 2025".
    Grazie alla nuova Strategia Cloud Italia il governo punta a creare da un lato una "casa sicura per i dati degli italiani: gli italiani devono potersi fidare" e dall'altra vuole far in modo che tutte le pubbliche amministrazioni possano fornire servizi "rapidamente e a costi ragionevoli, senza nessuna differenza geografica per le varie amministrazioni, ha spiegato Colao sottolineando che "il cittadino dorme sicuro. E' l'inizio di equità e serenità in Italia".
    La scelta attuale per mettere in piedi il Polo Strategico Nazionale "non sarà tecnicamente una classica gara ma un'offerta di partnership e ci aspettiamo proposte da soggetti pubblici e privati", ha aggiunto il ministro. Nella realizzazione del Polo Strategico Nazionale, che è la prima "Missione" del Pnrr finalizzata anche al cloud della Pa, "vediamo cosa arriva come proposta, ma c'è una certa preferenza per mantenere il controllo da parte dello Stato, in forma magari flessibile", ha poi concluso ricordando che la somma totale del Pnrr per la digitalizzazione sono 6,7 miliardi e circa 1,9 miliardi tra Psn e aiuto a migrazione del cloud. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA