Marche

Afghanistan: Ricci, "dovere accoglienza, rete diffusa"

Sindaco Firenze Nardella, "Europa faccia sentire voce"

(ANSA) - PESARO, 30 AGO - "Abbiamo il dovere di accogliere i profughi. I sindaci ci sono. Siamo a disposizione, senza distinzioni politiche, per mettere in campo una rete di accoglienza umanitaria diffusa". Così il sindaco di Pesaro Matteo Ricci sull'emergenza umanitaria in Afghanistan, durante il dibattito conclusivo di Festa Pesaro, che ha visto protagonista, anche il sindaco di Firenze Dario Nardella, nell'incontro moderato dalla giornalista di Repubblica Giovanna Casadio. "Non ci si può battere per i diritti a parole, senza fare nulla. - ha attaccato Ricci -. Credo sia anche il giusto riconoscimento nei confronti dei militari che per 20 anni sono stati in Afghanistan". Il tema dell'immigrazione va affrontato come una grande sfida del nostro tempo, secondo il sindaco di Firenze: "La vicenda dell'Afghanistan - ha affermato Nardella - è il frutto dell'incapacità di sviluppare una cooperazione di forze politiche. L'Europa ha delle responsabilità, deve fare sentire la propria voce anche su temi sociali. Penso che il dialogo con i talebani non è percorribile, occorre aprire dialogo con altre potenze mondiali". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie