Marche

Calcio: un murales per Mancini a Jesi

A poca distanza da campetto dove mosse primi passi da calciatore

(ANSA) - JESI (ANCONA), 08 SET - Un grande murales dedicato a Roberto Mancini, che alza la coppa degli Europei è stato realizzato a Jesi, la città natale del commissario tecnico della Nazionale. Ad accompagnare il dipinto la scritta "Grazie Roberto". Invece, a fare da sfondo all'opera è la facciata di un'abitazione privata che si trova esattamente di fronte alla chiesa di San Sebastiano e al campo di calcio dell'oratorio dove Mancini, da bambino, ha mosso i primi passi da calciatore.
    "Questo lavoro, pensato in collaborazione con l'amministrazione comunale, vuole essere un riconoscimento a Mancini, sia come tecnico per il successo storico ottenuto agli Europei, sia come uomo", racconta all'ANSA Federico Zenobi, l'artista jesino che ha realizzato il dipinto assieme a Nicola Canarecci. "Siamo nel quartiere dove Roberto è nato, la sua casa di allora si trova proprio a pochi passi da qui", aggiunge Zenobi. Che spiega: "Abbiamo scelto di rappresentare questa immagine di Mancini perché sul suoi volto si legge tutta la fatica e la felicità di quel momento. Il dipinto - dice ancora - è stato interamente realizzato con bombolette di vernice spray e abbiamo impiegato 4 giorni". L'opera in queste ore sta richiamando l'attenzione della gente che arriva davanti al dipinto per scattare foto e farsi dei selfie. Intanto Jesi si prepara ad accogliere il ct azzurro per la festa in suo onore in programma il prossimo 15 settembre. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie