Responsabilità editoriale Obiettivo Europa

Sostegno a progetti di prevenzione e contrasto della violenza di genere e della violenza contro i bambini

Ente promotore: Commissione Europa – Programma CERV (Cittadinanza, Uguaglianza, Diritti e Valori) | Scadenza: 12 aprile 2022

Il bando mira a:

  1. Prevenire e combattere a tutti i livelli ogni forma di violenza di genere contro le donne e le ragazze, la violenza domestica, promuovendo fra l’altro gli standard stabiliti dalla Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica (Convenzione di Istanbul, 2011).
  2. Prevenire e combattere ogni forma di violenza contro i bambini, i giovani e altri gruppi a rischio, come gli LGBT e le persone con disabilità.
  3. Sostenere e proteggere tutte le persone che, direttamente o indirettamente, sono vittime delle forme di violenza indicate ai punti 1 e 2, quali le vittime di violenza domestica perpetrata all’interno della famiglia o delle relazioni intime, ivi inclusi i bambini rimasti orfani in seguito ai crimini domestici, sostenere e garantire livelli uniformi di protezione in seno all’Unione europea a favore delle vittime di violenza di genere.

Priorità

Il bando, che si articola in 5 priorità, intende sostenere progetti che contribuiscano a:

  1. integrare la prevenzione di varie forme di violenza di genere in contesti diversi, con un approccio di tipo sistemico (Priorità 1)
  2. affrontare le pratiche nocive nei confronti delle donne e delle ragazze (Priorità 2);
  3. prevenire la violenza di genere affrontandone le cause profonde (Priorità 3)
  4. sostenere e migliorare i sistemi di raccolta dati sulla violenza nei confronti dei bambini (Priorità 4)
  5. potenziare le risposte di prevenzione e sostegno ai bambini vittime di violenza rafforzando i sistemi di protezione sia a livello nazionale che locale (Priorità 5)

Dotazione finanziaria complessiva: € 30.500.000

Consulta la scheda completa del bando su Obiettivo Europa

Responsabilità editoriale di Obiettivo Europa.
Per leggere l'articolo completo, registrati su Obiettivo Europa, per attivare il periodo di consultazione gratuita per 15 giorni.