Sisma&Ricostruzione

Terremoto: al via con Danilo Rea 'Jazz per terre del sisma'

Pellegrinaggio laico da Camerino all'Aquila passando per Norcia

(ANSA) - CAMERINO, 27 AGO - Parte il 28 di agosto da Camerino con il concerto di Danilo Rea, che chiude la 35/a edizione del Camerino Festival, l'edizione 2021 de "Il Jazz Italiano per le Terre del Sisma-Cammino 2021" la marcia solidale organizzata da I-Jazz, Musicamdo Jazz, Fara Music in collaborazione con il Comune di Camerino, Comune di Fiastra, Comune di Ussita, Comune di Norcia, Comune di Amatrice, Università di Camerino, Contram. Un pellegrinaggio laico nei luoghi simbolo delle terre colpite dal terremoto del 2016, oggi doppiamente isolate a causa della pandemia, che si conclude il 5 settembre con l'arrivo a L'Aquila e l'avvio della due giorni musicale. Il percorso a tappe, progettato e garantito fruibile dalle guide alpine Marche, tocca i sentieri, le strade e i valichi con viste panoramiche che spaziano dagli Appennini, ai Monti Sibillini fino ai piedi del Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga. Il terremoto ha privato questi luoghi di molto, ma non è riuscito a togliere la forza e il desiderio di non essere dimenticati. Una esperienza unica a tappe, con 7 giorni di cammino per circa 200 km percorsi a piedi, un calendario ricco di concerti, incontri con le comunità, conoscenza di territori ricchi di storia e tradizioni, scoperta di fiabe e leggende, prodotti tipici e musica, paesaggi e ambienti unici. Si attraverseranno i paesi di Fiastra e Ussita per le Marche, per poi attraversare Castelluccio, Norcia, Accumoli, Amatrice e Collebrincioni. Sabato 28 agosto alle ore 21:30 i viandanti si raccoglieranno a Camerino per il concerto del pianista Danilo Rea in piazza Cavour. Domenica 29 la tappa prevede 21 km da percorrere a piedi da Camerino a Fiastra dove, alle 18:30 presso il Castello Magalotti si esibirà Clara People, ensemble composto dalla talentuosa cantautrice e polistrumentista Clara Popolo, voce e chitarra acustica, Marco Tarantelli al contrabbasso, Simone Medori alle percussioni e Fulvio Renzi al violino. Lunedì 30 si procede verso Ussita, per altri 21 km: al parco giochi alle 18:30 concerto del duo Paolo Bragaglia ai sintetizzatori e Roberto Lucanero all'organetto e all'organo portativo. La terza tappa è quella di martedì 31 che da Ussita, attraverso un transfer con bus a Spina di Gualdo, porterà poi i viandanti a percorrere 13 km sino a raggiungere Castelluccio di Norcia, lasciandosi alle spalle le Marche e valicando i confini umbri. Alla Fonte di San Lorenzo, a Castelluccio in due set, uno alle 13 e l'altro alle 19, Daniele Di Bonaventura con il suo bandoneon accoglierà i camminatori per un suggestivo concerto in solo. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie