Sisma&Ricostruzione

Quattro ordinanze speciali per la ricostruzione in Umbria

Per Norcia, Cascia, Preci e Castelluccio

(ANSA) - PERUGIA, 03 AGO - Riguardano la ricostruzione post-sisma di Norcia, Cascia, Preci e Castelluccio, in Umbria, quattro ordinanze speciali che sono state illustrate stamani in una video-conferenza stampa. Interesseranno in particolare il recupero degli ospedali e dei poli scolastici delle città di San Benedetto e Santa Rita, ma anche l'abbazia di Sant'Eutizio di Preci. Castelluccio "diventerà un cantiere simbolo a livello mondiale, con un unico progettista che disegnerà l'intero recupero del borgo", ha spiegato Stefano Nodessi, responsabile dell'Ufficio speciale per la ricostruzione dell'Umbria terremotata nel corso della conferenza stampa a cui hanno preso parte anche la presidente della Regione Donatella Tesei e i sindaci Nicola Alemanno (Norcia), Mario De Carolis (Cascia) e Massimo Messi (Preci). Un discorso a parte è stato fatto per la ricostruzione della Basilica di San Benedetto che già segue un suo iter e "contiamo, entro la fine dell'estate, di vedere installata la gru nell'area della stessa basilica, anche se di fatto il suo recupero è avviato" ha sottolineato Alemanno. Tutti e tre i sindaci hanno rimarcato come "la ricostruzione privata sia ormai decollata", con De Carolis che si è detto molto fiducioso anche per l'accelerazione della pubblica. Cantieri, ha detto Nodessi, che avranno il loro avvio entro i primi mesi del 2022 e da un conto sommario, ad oggi, richiederanno un investimento superiore ai 160 milioni di euro. "Arriveranno fondi che consentiranno anche la ricostruzione del tessuto economico dela Valnerina", ha spiegato Tesei, aggiungendo: "Dobbiamo fare in modo di riportare in queste terre quelle famiglie che subito dopo il sisma avevano deciso di andarsene. Dobbiamo - ha aggiunto la governatrice - bloccare lo spopolamento, ma invertire la tendenza attraverso servizi e nuove opportunità". In conferenza si è parlato anche di tempistiche, una certa è stata data per il recupero di Sant'Eutizio: da quando saranno appaltati i lavori ci vorranno due anni e mezzo per completarli. Infine, è stato detto da Nodessi, verranno recuperati anche i danni lievi subito da 51 plessi scolastici umbri fuori dal cratere sismico, a tal proposito sono stati chiesti 270 milioni di finanziamento. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie