Economia

Immobiliare: Jll, mercato Italia -15% a 3 miliardi in 6 mesi

Salgono le transazioni, ma valore medio scende a 34 milioni

(ANSA) - MILANO, 23 LUG - Il mercato immobiliare italiano ha fatto un passo indietro del 15% a 3 miliardi di euro di investimenti nel primo semestre dell'anno. Lo si legge nel rapporto 'Italian Market Perspective' di Jll, società di consulenza e investimento immobiliare. In crescita a 83 unità le transazioni, con un valore medio quasi dimezzato da 59 a 34 milioni di euro ciascuna. In calo del 40% a 900 milioni gli uffici e del 79% a 200 milioni il commercio al dettaglio, mentre sono balzate le abitazioni (+284% a 200 milioni), gli immobili per il settore sanitario (+331% a 300 milioni) e la logistica (+136% a 750 milioni). Tra i compratori prevalgono gli europei (-29% a 950 milioni) seguiti dal resto del mondo (+51% a 850 milioni). In calo gli italiani (-63% a 650 milioni), vero e proprio balzo degli americani (+217% a 500 milioni), passo indietro di Asia e Medio Oriente (-51% a 50 milioni).
    Secondo Jll per l'intero 2021 "l'interesse degli investitori istituzionali nel settore immobiliare è ancora in crescita e continuerà ad essere una fonte di liquidità per una ripresa più forte". In particolare "la domanda sta aumentando per le opportunità a valore aggiunto nei segmenti competitivi del mercato", tra i quali vengono indicati le abitazioni, la logistica e le 'soluzioni alternative'. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



    Modifica consenso Cookie