Trentino AA/S

Val di Non e Rotaliana, danni da grandine in mille ettari

Oggi sopralluogo dell'assessora Zanotelli

(ANSA) - TRENTO, 23 LUG - Oltre un migliaio di ettari di frutteto e vigneto sono stati colpiti ieri in val di Non e nella Piana Rotaliana dalla grandine con danni ingenti, in fase di valutazione. In alcuni casi è stato compromesso il raccolto d'annata. Oggi sono iniziati i sopralluoghi tecnici.
    Nello specifico, secondo le prime rilevazioni, la grandine ha colpito con intensità diversa circa 5-600 ettari di meleti in val di Non (Tres, Vervò, Taio, Tassullo e in parte Tuenno e Cles) e 600 ettari di vigneto in Rotaliana (da Mezzocorona a Roveré della Luna, fino a Cadino, Faedo e San Michele all'Adige). Le varietà maggiormente interessate sono quelle di Pinot Grigio, Chardonnay, Traminer e in parte Lagrein.
    "Siamo qui per testimoniare la vicinanza della Provincia autonoma di Trento agli agricoltori che hanno perso un anno di lavoro", ha detto l'assessore provinciale all'agricoltura Giulia Zanotelli, che ha voluto rendersi conto di persona della situazione. "Purtroppo l'evento meteorologico di ieri ha causato danni importanti alle colture, compromettendo il duro lavoro delle aziende agricole. Dobbiamo constatare come eventi di questo genere appaiano sempre più frequenti e intensi, con danni anche sotto il profilo qualitativo e degli impianti ed effetti che si ripercuoteranno anche sulle prossime annate. Va dunque ricordata l'importanza di usufruire degli strumenti a disposizione per la gestione del rischio promossi anche dalla Provincia" , ha osservato aggiunto Zanotelli. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol

      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie